Archivi tag: regole

Smartphone si, smartphone no, questo è il problema: se sia più nobile resistere o abbandonarsi a questo regalo tecnologico, forse oggi Amleto ci direbbe così.

Quando incontriamo i genitori, ma sempre più spesso anche i docenti, ci viene chiesto cosa fare se il figlio chiede di avere in regalo il suo primo smartphone.Innanzitutto è bene dire che non c’è una regola e per questo vi invitiamo a diffidare o comunque adattare i diversi “decaloghi” che trovate in rete e che “esperti del settore” più o meno famosi vi propongono. Ci teniamo per questo motivo a sottolineare che i nostri sono solo consigli, che nascono dall’esperienza delle attività che svolgiamo con adolescenti e preadolescenti e dalla convinzione pedagogica che la relazione educativa passi inevitabilmente da un atto di fiducia reciproca.

Proviamo a sintetizzare alcuni punti che, ripetiamo, declinanti ai singoli casi, potrebbero aiutarvi nel rapporto educativo con vostro figlio nel momento in cui decidete di regalare il primo smartphone:

– Provare un periodo iniziale dove utilizzate lo smartphone insieme a lui, magari con la “scusa” di dover imparare e di mostrarvi come funziona;

– Date il buon esempio, quando vi parla non usate lo smartphone, così come a tavola o quando siete in gruppo;

– Virtuale è reale. Tutto quello che scrivete dovreste avere il coraggio di dirlo anche a voce e faccia a faccia;

– Condividere è una responsabilità. Condividete o postate qualcosa solo dopo aver letto, compreso e valutato attentamente il suo contenuto;

– Noi siamo il nostro modo di comunicare. Utilizzate con attenzione le parole ed il linguaggio che usate in rete;

– Rispettate le idee degli agli altri anche quando non siate d’accordo, una sana e costruttiva discussione anche online porta dei grandi benefici ed è un grandissimo esempio educativo per vostro figlio;

– Le parole, i video , tutto quello che pubblicate ha delle conseguenze.

Naturalmente, pur ripromettendomi di non scriverlo, perché mi sembra un consiglio ovvio, scontato, banale e oggi forse superato dai comportamenti sociali che vediamo quotidianamente: consapevolezza, saggezza digitale e buon senso sempre.